L’operazione “Fiato Sul Collo” a Gazzo Veronese continua…

# # #

La questione risale ancora alla precedente amministrazione, quando l’ex sindaco Ugo Vecchini, non senza polemiche iniziali, aveva concesso la presenza della telecamera durante il Consiglio Comunale.

Durante poi la campagna elettorale scorsa per eleggere il nuovo Sindaco di Gazzo Veronese, a seguito del commissariamento della suddetta amministrazione Ugo Vecchini, nel nome della trasparenza si erano dette e promesse cose egregie, tra le quali anche quella della volontà di continuare a riprendere i Consigli Comunali per poi renderli disponibili sul sito del Comune di Gazzo Veronese, ma alla condizione che se ne sarebbe discusso durante una delle prime consultazioni.

Ad oggi però, nonostante le richieste del nostro gruppo, non se ne è ancora discusso, e non si sa quando questo succederà.

Per questo stamattina ho protocollato un’istanza nel tentativo di avere una risposta certa e celere a riguardo:

****************************

Al Sindaco
del Comune di Gazzo Veronese (VR)

e p.c. al Consiglio Comunale

Oggetto: istanza, ai sensi dell’art. 6 comma 3 dello Statuto Comunale, riguardanti le videoriprese dei lavori del Consiglio Comunale.

Premesso

  • che il diritto all’informazione è un diritto inalienabile del cittadino, derivato dalla libertà di manifestazione del pensiero e dall’art. 21 della Costituzione Italiana;
  • che l’informazione è un dovere delle istituzioni e un diritto che va salvaguardato e garantito a chiunque voglia fruirne, in ogni forma e modalità essa venga richiesta.

Considerato

  • che il Consiglio Comunale è un evento pubblico la cui audizione è libera e viene svolto per deliberare su temi e questioni di pubblico interesse le quali hanno inevitabilmente un impatto sulla vita del paese e dei cittadini;
  • che durante l’ultima campagna elettorale il gruppo dei Riformatori per Gazzo, nella persona dell’attuale Sindaco Andrea Vecchini, ha espresso la personale volontà di una continuità con la precedente amministrazione di Ugo Vecchini, la quale aveva concesso la presenza di telecamera al solo fine di riprendere i lavori del Consiglio Comunale.
  • che la suddetta espressa volontà era tuttavia subordinata ad una preventiva consultazione tra i membri durante i primi Consigli Comunali, i quali avrebbero dovuto deliberare al riguardo;
  • che già da vari anni in molti Comuni d’Italia, anche limitrofi al nostro, vengono effettuate regolari riprese delle sedute, nella maggior parte dei quali in presenza di uno specifico regolamento redatto ad hoc;
  • che tali registrazioni hanno come unico ed esclusivo scopo quello di portare a conoscenza i lavori del Consiglio Comunale al più alto numero di cittadini che, per qualunque motivo sia lavorativo che personale, non possono assistervi.

Visto

  • che ad oggi il suddetto argomento non è stato incluso in alcun ordine del giorno delle sedute dei Consigli Comunali;
  • che nessuno, compreso il MoVimento 5 Stelle di Gazzo Veronese, ha ancora ricevuto risposta o comunicazione alcuna riguardo l’argomento oggetto della presente istanza.

Per quanto fin qui espresso chiediamo

di inserire nell’ordine del giorno del primo Consiglio Comunale utile l’argomento oggetto della presente istanza, così da poter essere discusso e deliberato. In caso di deliberazione favorevole chiediamo, qualora venisse redatto un regolamento ad hoc, vengano presi in considerazione i seguenti consigli:

  1. Le registrazioni dovranno essere pubblicate sul sito del Comune di Gazzo Veronese http://www.comune.gazzo.vr.it/, nell’apposita sezione dedicata entro quarantotto ore dalla fine dei lavori del Consiglio Comunale.
  2. Le registrazioni dovranno essere pubblicate in forma integrale e in formato accessibile a tutti i sistemi operativi.
  3. Le registrazioni dovranno presentare in uno degli angoli la data attinente a quella del Consiglio, nonché l’ora esatta, per provare l’assenza di eventuali manipolazioni e l’assoluta fedeltà al reale svolgimento della consultazione.
  4. Deve poter essere garantita l’osservanza di una particolare cautela per i dati sensibili e giudiziari, per i quali vige il rigoroso rispetto del principio di stretta necessità. Detto principio comporta che tali dati potranno essere diffusi nei soli limiti in cui ciò risulti necessario ad assicurare il rispetto del principio di pubblicità dell’attività istituzionale. Resta inteso che, in ogni caso, non potranno essere diffusi dati idonei a rivelare lo stato di salute delle persone.
  5. Qualsiasi cittadino, tramite apposito modulo, può richiedere copia della registrazione video di qualsiasi seduta, previo il pagamento del supporto informatico (DVD o CD-Rom)

Il MoVimento 5 Stelle di Gazzo Veronese è a completa disposizione per fornire supporto e collaborazione per un’eventuale stesura di un “Regolamento per le riprese audiovisive del Consiglio Comunale”.

Certi di un gentile riscontro, porgiamo distinti saluti

Gazzo Veronese li, 26 luglio 2012

Alessio Lorenzon
In rappresentanza MoVimento 5 Stelle di Gazzo Veronese

****************************

Speriamo davvero questa volta di avere almeno una risposta da un’amministrazione che pare avere dimenticato che cosa voglia dire la tanto sbandierata trasparenza durante la campagna elettorale.

Voglio solo ribadire che volendo, le riprese possono essere svolte a costo zero, cosa che di questi tempi non fa proprio male, che esse rappresentano l’espletamento del dovere di informazione che tutte le istituzioni devono garantire, ed è un complemento agli atti ufficiali per informare i cittadini su quello che vuol dire amministrare una seppur piccola realtà qual è un Comune come il nostro.

Tag:

Reply

web host | managed hosting | vps hosting | Wordpress Themes